ODCEC Firenze

Enti collegati

logo odcec fi

logo fdcec fi verticale

Logo Tribunale

ocf

occ

QuoteRosa2

Cerca nel sito

Carta Etica per le Pari Opportunità e l'uguaglianza nelle professioni

Valorizzare il pluralismo e le pratiche inclusive nel mondo del lavoro contribuisce al successo e alla qualificazione professionale riflettendone la capacità di rispondere alle trasformazioni della società.
Adottando questa Carta il nostro Studio/Ordine intende contribuire alla lotta contro tutte le forme di discriminazione sul luogo di lavoro – genere, età, disabilità, etnia, fede religiosa, orientamento sessuale – impegnandosi al contempo a valorizzare le diversità all'interno della nostra struttura con particolare riguardo alle pari opportunità tra uomo e donna.
In virtù di questa carta ci impegniamo a contribuire al raggiungimento degli obiettivi sopra condivisi attraverso alcune azioni concrete:
***definire e perseguire obiettivi professionali che, a partire dal vertice, coinvolgono tutti i livelli dell'organizzazione nel rispetto del principio della pari dignità e trattamento sul lavoro;
***individuare funzioni professionali alle quali attribuire chiare responsabilità in materia di pari opportunità;
***superare gli stereotipi di genere, attraverso adeguate politiche di formazione e sensibilizzazione, promuovendo i percorsi di crescita professionale;
***integrare il principio di parità di trattamento nei processi che regolano tutte le fasi della vita professionale e della valorizzazione delle risorse umane, affinchè gli incarichi e le opportunità lavorative, la formazione e lo sviluppo della carriera professionale vengano prese unicamente in base alle competenze, all'esperienza, al potenziale professionale individuale indipendentemente dal contesto di provenienza;
***sensibilizzare e formare adeguatamente tutti i livelli dell'organizzazione sul valore della diversità e sulle modalità di gestione delle stesse;
***monitorare periodicamente l'andamento delle pari opportunità e valutare l'impatto delle buone pratiche sia all'interno della struttura sia nelle relazioni esterne;
***individuare e fornire al personale strumenti di garanzia per l' effettiva tutela della parità di trattamento;
***favorire la conciliazione per i tempi di vita ed impegni professionali anche con adeguate politiche aziendali e contrattuali , assicurando un adeguato rientro e reinserimento dai congedi parentali;
***diffondere la cultura delle pari opportunità e dei progressi ottenuti in un'ottica di comunità realmente responsabile e solidale.
Comitato Pari Opportunità

Serena Lanini
Angelita Benelli
Olimpia Chiarugi
Lorenzo Bettini
Vincenzo Filippo Macaluso
Laila Gregorin

Martina Coltelli